Come scrivere blog post perfetti nel 90% in meno di tempo (Guida rapida)

Oggi ti mostrerò 7 passi chiave per scrivere un blog post perfetto in poco tempo.

Infatti, la qualità degli articoli del tuo blog ha un impatto molto pesante sul posizionamento SEO di Google perché post migliori lasciano l'utente soddisfatto e aumentano in pochi minuti la tua autorevolezza online.

Molti autori di video corsi online, marketer o blogger hanno sfruttato questa strategia partendo da zero e senza investire in pubblicità per aumentare in pochi mesi traffico, pubblico, follower, condivisioni social, e soprattutto iscritti alla loro mailing-list e clienti dei loro prodotti o servizi.

More...

visite mensili organiche efficacemente.com

Stima del traffico organico del sito Efficacemente.com (fonte SEOZoom)

Quindi, se vuoi scrivere post che piacciano a Google (ma soprattutto ai tuoi lettori) e ti aiutino a far crescere il tuo business in modo costante nel tempo, questa lista è quello che ti serve.

Il modo migliore per evitare di cadere vittima del "blocco del blogger" è dare un po' di spunto alla tua creatività sotto forma di un modello di post sul blog.

Il seguente modello di post sul blog di Creailtuocorso.it rappresenta una struttura semplicissima che può essere utilizzata praticamente per qualsiasi tipo di articolo.

Usalo per iniziare e, man mano che ti senti più a tuo agio a scrivere i prossimi contenuti, sperimenta le strutture che funzionano di più e ti piacciono di più.

CAPITOLO 1

Scegli prima il MODELLO di Blog Post da creare tra questi 15 testati ed efficaci


Il modo migliore per evitare di cadere vittima del "blocco del blogger" è dare un po' di spunto alla tua creatività sotto forma di un modello di post sul blog.

Prima di scrivere qualunque articolo dovresti, infatti, sempre chiederti:

  • a che pubblico vuoi parlare (freddo, tiepido, caldo, informato/non-informato)
  • qual è l'obiettivo finale del post (informare, vendere, lead-generation...)
  • qual è il modo più efficace per raggiungerlo

Per questo avere dei modelli di blog post da usare come linea guida è fondamentale: risparmierai ore di lavoro e otterrai un risultato molto migliore.

15 tipi di post da usare subito (INFOGRAFICO)

  1. Lista puntata o numerata di risorse utili: facile da seguire per il lettore fa capire che hai un metodo, un processo e questo aumenta la loro fiducia in te (es. gli strumenti per creare un video corso)
  2. Come fare a... (DIY = do it yourself) tutorial che spiega passo-passo come risolvere un problema o creare qualcosa
  3. La Nuova Definizione: un articolo che introduce un nuovo concetto, programma, ingrediente, metodo sul mercato
  4. Novità e News del tuo settore: fanno capire al pubblico che sei aggiornato e questo ti dà autorevolezza immediata
  5. Articoli di opinione personale: aiutano a creare il tuo posizionamento pubblico, creando fan che ti seguiranno a lungo
  6. Contenuto che crea polemica: ottimo per generare PR in poco tempo (se lo fai bene potrebbe fare letteralmente esplodere i numeri del tuo sito)
  7. Intervista al nome famoso: aumenta la tua autorevolezza per l'associazione ma porta anche il traffico della gente che segue l'intervistato (guarda queste su investimentimarketingEFT  o dieta alcalina)
  8. Guest post: apri a contributi di altri autori (sconsiglio all'inizio, utile per mantenere il blog aggiornato su temi minori o che ti richiederebbero troppo tempo)
  9. Caso studio: comunica valore e la tua competenza nel saper risolvere i problemi del pubblico
  10. Checklist: utili per far risolvere un problema al lettore con le sue mani
  11. Analisi approfondita di una tecnica (o teoria): dimostra con numeri, foto e video che sei una persona pratica, sai fare le cose e hai una conoscenza molto ampia
  12. Fare una previsione per il futuro: di solito lo fanno gli esperti o chi sembra avere dopo paranormali, quindi aggiunge lustro alla tua figura
  13. Domande frequenti e risposte (FAQ): aiutano a risolvere i dubbi del pubblico, fanno risparmiare decine di lavoro al customer service o all'assistenza tecnica
  14. Perché un determinato luogo comune è sbagliato: ottimo per deposizionare i tuoi concorrenti o risolvere obiezioni dei potenziali clienti
  15. Condividere una storia personale con una lezione: crea coinvolgimento, aiuta la condivisione social, genera molti commenti (per esempio questa mia avventura in piscina)
15 tipi di blog post da usare come idee ed esempi

Quindi, prima di procedere con la lettura, decidi subito quale tipo di blog post vuoi scrivere... e già che sei condividilo con me nei commenti in fondo alla pagina.

Ora il momento giusto per conoscere e sfruttare i 6 ELEMENTI DI UN ARTICOLO PERFETTO.

A seconda dell'argomento, puoi scegliere di aggiungere o riformattare sezioni specifiche dei tuoi articoli, ma ogni parte di contenuto che pubblichi dovrebbe seguire questa struttura.

CAPITOLO 2

#1 - TITOLO cattura attenzione


Il titolo è l'elemento centrale in qualsiasi forma di pubblicità o scrittura persuasiva (copy). Ho sentito alcuni esperti di copywriting che decicano alla scelta del titolo giusto oltre il 50% del tempo totale della scrittura di un post.

Fanno bene: la maggior parte dei navigatori Web visualizza le pagine Web e il contenuto in "modalità di scansione", dando un'occhiata al contenuto per vedere se c'è qualcosa che si distingue.

Il tuo titolo quindi dovrebbe attirare subito l'attenzione dei lettori e farli sentire come se saltare il tuo articolo potesse essere una delle peggiori decisioni di sempre.

Come creare il titolo perfetto per un post?

Probabilmente non basterebbe un altro articolo a spiegarlo (infatti ci sono costosi corsi di copywriting che dedicano molte lezioni solo alla scrittura della headline migliore possibile) ma per un blog devi considerare sempre due aspetti chiave:

  1. La cattura dell'attenzione del lettore (v. sotto)
  2. L'inserimento di parole chiave in ottica SEO (se vuoi che l'articolo venga indicizzato bene da Google)

Ciascuno dei seguenti formati di titolo è progettato per colpire determinati trigger psicologici ben noti (come curiosità, paura della perdita, rilevanza) poiché gli esseri umani sono pre-programmati per reagire a determinati stimoli a livello subconscio.

10 esempi di titolo per blog post perfetto

5+5 esempi di titoli per far risaltare i tuoi contenuti:

  1. Usa umorismo ("Perché Homer Simpson sarebbe un ottimo contabile"): le persone amano i contenuti che le facciano sorridere, anche quando cercano qualcosa di non comico come la togliere la muffa che deturpa la facciata di casa.
  2. Usa elenchi numerati ("I 5 migliori regali di elettronica per la festa del papà"): gli elenchi numerati sono i cardini di una scrittura efficace dei titoli, utilizzati spesso in tutti i formati, sia offline che online. Funzionano bene perché forniscono al lettore un senso di concentrazione e curiosità.
  3. Personalizza ("Come sapere se la tua casa è al sicuro dai furti"): la rilevanza è un potente strumento utilizzato in tutte le forme di scrittura persuasiva. Rendere personale il titolo (ad esempio, rivolgendosi direttamente al lettore con parole come "tu" o "tuo") aiuta ad afferrare il lettore e a fargli pensare: "Ehi, questo è per me".
  4. Fai una domanda ("Fai anche tu questi 10 errori di SEO?"): una domanda coinvolge i lettori attraverso la curiosità, soprattutto quando implica che stiamo sbagliando qualcosa.
  5. Usa la controversia ("10 motivi per cui il tuo PANE ti sta uccidendo"): la controversia attirerà sempre l'attenzione, poiché si collega alle parti sensibili ed emotive del cervello. Ogni volta che menzioni un problema nel tuo titolo che divide le persone, attirerà sicuramente l'attenzione... e le critiche. Per evitare feedback negativi, usa la controversia in modo spensierato e ironico.
a nessuno piace fare errori
  1. Sfrutta gli errori ("Gli 8 errori più grandi nel dipingere una parete e come evitarli"): a nessuno piace fare errori, soprattutto quando si ricerca un bisogno, un prodotto o un servizio e ci sono molti soldi o tempo in gioco.
  2. Rivelare i segreti ("4 consigli segreti sugli investimenti in borsa che solo i professionisti conoscono"): i segreti ci fanno sentire come se ci fosse concesso l'accesso a informazioni rare e di grande valore. Non possiamo fare a meno di cercare di scoprire qual è il "premio dentro", soprattutto quando questi segreti sono rilevanti per le nostre domande, esigenze e interessi.
  3. Usa similitudini e metafore ("Perché i video corsi sono come una finale di Champions"): le persone sono attratte dalle metafore perché abbiamo un desiderio naturale di collegare qualcosa di nuovo con qualcosa di familiare a cui siamo emotivamente collegati.
  4. Fai una promessa coraggiosa ("Come tagliare il 58% delle spese telefoniche in 15 minuti"): i titoli incentrati sui risultati funzionano così bene perché si concentrano sulla "promessa" o sui risultati finali e sui benefici di qualcosa, piuttosto che sulle caratteristiche o tattiche richieste per arrivarci. Il copy basato sui risultati funziona anche in tutte le forme e sezioni del contenuto.
  5. Sfrutta gli eventi e le news di cronaca ("Le 10 Lezioni Top del lockdown da COVID"): l'utilizzo di icone VIP, news o eventi popolari consente ai tuoi contenuti di cavalcare i temi caldi che sono già nella mente del tuo pubblico. Prova a mettere in relazione la tua copia con celebrità, notizie o persino pettegolezzi di tanto in tanto per aiutare i tuoi articoli a DISTINGUERSI.

=== SUGGERIMENTO EXTRA ===

Non dimenticare la SEO e Google.

Includi sempre uno o due dei tuoi termini di ricerca target nel tuo titolo, se possibile. Una buona regola pratica quando si tratta di bilanciare la SEO con l'interesse umano per i titoli è pensare prima ai lettori, con un po' di amore SEO gettato per buona misura.

ottimizzare titolo e descrizione del blog post in ottica seo

Ad esempio, se scrivi un articolo che ha come target la frase di ricerca "migliori esempi di invito a nozze", mantieni il termine di ricerca target nella sua forma esatta e poi aggiungi uno o più dei dieci formati di titolo sopra. Ecco 3 esempi di titoli efficaci per un blog post:

  • "I 5 migliori esempi di invito a nozze per il tuo matrimonio primaverile" (elenchi numerati)
  • "Stai usando il miglior design per inviti di nozze per il tuo matrimonio?" (domanda)
  • "3 segreti per scegliere il miglior invito di nozze" (segreto svelato + numero)
Titoli efficaci anche su YouTube

Puoi usare titoli efficaci e simpatici anche se parli di MUFFA su YouTube...

Ora che hai trovato un titolo potente, efficace, attraente e anche un po' amico della SEO il 50% del lavoro è praticamente fatto. È il momento, allora, di dedicarti all'articolo vero e proprio.

CAPITOLO 3

#2 - INTRODUZIONE del blog post


Dopo aver creato il titolo perfetto e spettacolare, è il momento di scrivere l'introduzione. L'introduzione è un elemento importante del tuo articolo, che funge da elemento di passaggio tra il titolo che attira l'attenzione e il corpo o "ciccia" del tuo articolo.

È importante ricordare il concetto di "discesa scivolosa" (slippery slide) introdotto dal grande copywriter Joseph Sugarman, poiché il titolo ha svolto il suo compito di far sì che il lettore si accorgesse del tuo articolo, ma solo il tempo necessario per leggere l'introduzione.

Ora deve prendere una decisione rapidissima: se il tuo l'articolo vale l'investimento di tempo o no.

Un'introduzione efficace di un post dovrebbe entrare subito in contatto con il tuo lettore ribadendo il problema o la domanda che lo ha portato al tuo articolo, creando allo stesso tempo un po' di suspense e costringendolo a leggere di più.

Nota di SEO

Tanto più il lettore resta nella tua pagina, tanto più Google riterrà che tu stia dando informazioni di valore e ti premierà in termini di posizionamento nella SERP. I primi 5 secondi sono vitali a questo scopo.

Una solida introduzione di un post è composta da tre componenti:

  1. Evidenzia il problema: Ã¨ la domanda, la preoccupazione, l'opportunità, il problema principale per il tuo lettore o il rischio di non agire e/o non trovare una soluzione.
  2. Sottolinea i rischi: il rischio è ciò che accade al lettore se non legge il tuo articolo e non ottiene le informazioni necessarie per prendere una buona decisione e intraprendere l'azione giusta.
  3. Rivela la promessa: la promessa è una dichiarazione molto breve e diretta che spiega cosa tratterà il tuo articolo. Pensa alla promessa come a una breve descrizione dei benefici principali che i tuoi lettori trarranno dal consumo del tuo articolo.

CAPITOLO 4

#3 - CORPO dell'articolo


Il corpo è la sostanza del tuo articolo, che delinea i semplici passaggi, punti o risorse su cui il tuo lettore si è sintonizzato. Per questa sezione, approfondisci e procedi con i dettagli del tuo post sul blog.

Rendi i tuoi contenuti altamente leggibili.

Prima che i visitatori inizino a leggere o consumare i tuoi contenuti, probabilmente si diranno: "diamo un'occhiata e capiamo al volo in cosa mi sto immergendo", cercando di valutare quanto sarà facile leggerlo.

Se i tuoi visitatori vedono lunghi paragrafi, muri di testo, zero immagini o solo video da 50 minuti... probabilmente rimbalzeranno, cercando una fonte di informazioni più concisa o più facilmente leggibile.

Per rendere i tuoi contenuti più leggibili, usa paragrafi corti, elenchi puntati e titoli chiaramente definiti.

Usa titoli definiti come i muscoli di questi body builder

Per i contenuti video, suddividi i video più lunghi in segmenti di informazioni indipendenti più piccoli che creeranno un utilissimo "effetto ciliege" in cui uno tira l'altro.

Pensa a ciascun contenuto da una prospettiva visiva complessiva e con gli occhi di un lettore distratto e di fretta (non tuoi): sembra lungo e rumoroso, o conciso, chiaramente organizzato e "incisivo"?

3 suggerimenti per scrivere un post che si legge senza fatica:

  • Paragrafi brevi: quasi ogni persona sul pianeta apprezza la facilità quando si tratta di leggere i contenuti, soprattutto quando lo fanno in piedi e dallo smartphone. Non c'è nessuna regola che imponga agli autori di scrivere una prosa densa e ricca di testo, organizzata in paragrafi ultra lunghi.
    Oggi poi la maggior parte delle persone è disposta ad accettare e apprezzare formati meno formali e più "conversazionali", sia per i contenuti basati sul web che stampati.
  • Intestazioni chiare: le intestazioni sono potenti indicazioni visuali utilizzate per far sapere ai lettori come sono organizzati i tuoi contenuti.
    La maggior parte dei lettori "scansionerà" il tuo articolo prima di approfondire, come "secondo controllo" per assicurarsi che il contenuto soddisfi le loro esigenze.
3 suggerimenti per scrivere un post
  • Elenchi puntati e numerati: indipendentemente dal fatto che il tuo articolo abbia 3 o 23 punti, la struttura è la stessa. I tuoi punti elenco potrebbero essere argomenti, specifiche, passaggi di un processo, elenchi di risorse, recensioni o software che stai consigliando (come in questo articolo sugli strumenti necessari per creare e vendere un corso online).
    Ciò che è importante è che presenti i tuoi contenuti in porzioni piccole e digeribili e che utilizzi un formato chiaramente organizzato.

CAPITOLO 5

#4 - GRAFICA di supporto


La grafica di supporto gioca un ruolo fondamentale nel coinvolgimento del lettore, fornendo una visualizzazione potente che attira l'attenzione del lettore rivelando anche qualche indizio su cosa tratta l'articolo.

Innumerevoli studi hanno rivelato l'efficacia dell'utilizzo di foto e grafica in tutte le forme di media. Usa una foto o un'immagine in ogni post del blog.

Innumerevoli studi hanno rivelato l'efficacia dell'utilizzo di foto e grafica in tutte le forme di media. Usa una foto o un'immagine in ogni post del blog.

Best practice per l'utilizzo di immagini nei blog

Molti dei suggerimenti per inserire nei tuoi post immagini che si fanno davvero notare condividono lo stesso obiettivo di altre forme di contenuto: attirare l'attenzione dei lettori, aggiungere valore e mantenerli coinvolti.

6 modi per creare IMMAGINI che si fanno notare nei post

Ecco alcuni suggerimenti per assicurarti che le immagini del tuo articolo siano DISTINTIVE:

  • Coerenza: prendi la decisione di utilizzare o meno le immagini nei tuoi articoli. I tuoi lettori cresceranno e si aspettano costanza nel modo in cui vengono presentati i tuoi contenuti. Consiglio di includere almeno un'immagine in ogni articolo, idealmente ogni cambio di intestazione (H2 o H3 se ti intendi un po' di HTML).
  • Rilevanza: Ã¨ una delle pietre angolari di tutto ciò che riguarda i contenuti e gioca un ruolo importante nell'uso della grafica nei blog. Un articolo su "3 deliziose ricette di pizza senza glutine" non dovrebbe avere l'immagine di una pompa di benzina.
    Non trattare la tua immagine come un ripensamento, aggiungendo rapidamente la prima immagine in cui ti imbatti. Assicurati che le tue immagini siano pertinenti e coerenti con il testo che accompagnano (guarda per esempio l'immagine/infografico qui sopra dove i simboli sono strettamente correlati al testo a fianco).
Esempio di immagini coerenti con testo


  • Umorismo: proprio come i titoli, le tue foto hanno un grande obiettivo da raggiungere nonostante poco spazio a disposizione. L'umorismo è nella breve lista di strumenti per attirare l'attenzione del lettore. Finché non esageri, una grafica o un'immagine divertente batterà una foto a mani basse (tranne, forse, nel caso di bambini e gattini...)
  • Attenzione: l'uso di colori, testo o grafica in grassetto all'interno delle immagini del tuo blog può davvero far risaltare il tuo articolo. Siamo tutti precondizionati a filtrare messaggi pubblicitari e contenuti insignificanti, rendendo più difficile avere un impatto.
    Tuttavia, alcune immagini, come un segnale di stop, richiedono ancora la nostra attenzione. Sfrutta gli elementi che attirano l'attenzione nelle foto del tuo blog quando possibile e, se necessario, inserisci frecce e riquadri (come sopra) per guidare l'occhio del lettore.
usa gattini e bambini per attira attenzione negli articoli del blog
  • Persone e animali: persone e animali vendono e attirano l'attenzione come non riesce nient'altro. Più giovani sono, meglio è: è stato dimostrato che neonati e gattini raccolgono più bulbi oculari di tutta la grafica ispirata dalle ricerche di mercato più avanzate.
  • Valore: se utilizzi un grafico, un disegno o altri dati contenenti grafici, è importante aggiungere immediatamente valore. Ad esempio, un'immagine etichettata "Prezzi delle nuove case a Dallas" che mostra i prezzi mediani correnti per diversi quartieri starebbe da sola, fornendo ai lettori un valore immediato.
esempio immagine con titolo

Ora che il tuo lettore ha scrollato tutto il testo e, probabilmente, si è soffermato più a lungo su alcune parti, è arrivato alla fine del tuo articolo: questo è il momento critico per portare a casa l'obiettivo che ti eri posto prima ancora di scrivere il tuo post.

CAPITOLO 6

#5 - RIASSUNTO finale


La sezione di riepilogo è una sezione breve ma molto importante. Qui è dove lo "porti a casa", lasciando il tuo lettore con una conclusione succinta o da asporto dal tuo articolo.

Questo è anche il luogo in cui dovresti usare la prova sociale, affermarti ulteriormente come esperto nella tua nicchia ed anche elencare risorse aggiuntive che non sono state incluse nel corpo del tuo articolo.

È importante utilizzare tutti e tre questi elementi nel riepilogo dell'articolo e impostare correttamente l'invito all'azione (CTA = Call To Action) dell'articolo.

  • Riassumi i tuoi contenuti in un breve takeawayQuesto è un semplice riassunto da una a tre frasi dell'articolo che hai scritto. Dovrebbe ricordare rapidamente al lettore il problema, i rischi e la soluzione che proponi tu.
  • Costruisci prove sociali e autorità. Aggiungi una o due brevi frasi sulla tua particolare esperienza nell'argomento di cui tratta il tuo articolo. Niente di eccezionale, solo una rapida iniezione di prove sociali che ricorda ai tuoi lettori che tu e la tua azienda siete i migliori in quello che fate.

=== SUGGERIMENTO EXTRA ===

Puoi anche usare questa riprova sociale nella introduzione del post, aggiungendo una immagine o un numero che dimostra che quello che dici è supportato da dati veri e personali.

Brian Dean, esperto di SEO e fondatore di Backlinko è un vero maestro nell'usare questa tecnica per garantirsi autorevolezza e attenzione fin dall'inizio con una semplice ma potente affermazione corredata da una immagine chiara e con numeri importanti.

esempio di promessa affermazione prova
  • Elenca risorse aggiuntive. In molti casi, il tuo breve articolo del blog non dovrebbe essere considerato la risorsa completa per l'argomento trattato. Pertanto, l'ultimo elemento della sezione di riepilogo è un posto dove elencare risorse aggiuntive relative all'argomento dell'articolo.
    Questo aggiunge un grande valore ai tuoi lettori, un valore che saranno sicuri di cogliere e ricambiare sotto forma di visite ripetute, rinvii e patrocinio.

Esempio di riepilogo di un articolo con gli elementi chiave sopra descritti

{Takeaway} Per quanto possa essere stressante chiedere un aumento, non farlo può avere conseguenze peggiori rispetto a chiedere e essere negato.

{Autorevolezza} Quando si considera quanto è in gioco, è fondamentale seguire un processo collaudato in tre fasi per aumentare le probabilità di ottenere la promozione che meriti:

  • andare oltre il dovere
  • quantificare il tuo contributo
  • presentare la tua offerta con opzioni 

{Prova sociale} Nel corso dei miei 16 anni come consulente professionale, ho aiutato centinaia di dipendenti a ottenere promozioni e rilanci (fino al +47%) utilizzando queste tre potenti tecniche.

CAPITOLO 7

#6 - CALL TO ACTION conclusiva


Ogni volta che sviluppi un contenuto, è importante tenere a mente l'obiettivo. Ciò ti consente di concentrarti sull'argomento e sulle parole chiave correlate che dovresti utilizzare, nonché sulle azioni desiderate che desideri siano intraprese dai tuoi lettori.

Ovviamente, tutti i tuoi contenuti dovrebbero aggiungere valore, educare e aumentare il coinvolgimento del tuo pubblico di destinazione.

Molti scrittori commettono l'ERRORE di lasciare un chiaro invito all'azione fuori dal loro contenuto.

Anche i blogger che includono una call-to-action alla fine dei loro articoli spesso sbagliano il bersaglio non essendo abbastanza chiari o diretti nel comunicare l'azione desiderata.

Il tuo invito all'azione deve essere chiaro, diretto e convincente.

Se puoi includere un'offerta speciale, ancora meglio. In un primo momento, utilizzare un forte invito all'azione potrebbe sembrare scomodo, quasi come tenere le mani abbassate lungo i fianchi mentre parli (provare per credere) o vendere apertamente.

Tuttavia, se credi nel valore che la tua attività offre ai clienti, dovresti essere quasi EVANGELICO nel garantire che le tue offerte vengano viste e ascoltate.

Metti sempre un invito all'azione alla fine del tuo articolo

4 tipi di inviti all'azione per i blog post

  • Chiedere feedback: uno dei maggiori vantaggi del blog come piattaforma di pubblicazione di contenuti è l'enfasi sulla comunicazione a due vie. Anche se inizialmente il tuo blog potrebbe sembrare una città fantasma, presto inizierai a vedere commenti, domande e feedback sui tuoi articoli.

    Questi commenti sono un'ottima fonte per lead, informazioni e traffico aggiuntivo sul sito Web (ogni commento è contenuto generato dall'utente). Facendo una domanda alla fine dei tuoi articoli, aumenterai quindi il numero di commenti e l'interazione con il pubblico.

Utilizzando il nostro articolo di esempio, l'autore potrebbe includere il seguente invito all'azione:

Hai chiesto un aumento di recente?

Raccontaci la tua esperienza nella sezione COMMENTI qui sotto.

come richiedere commenti alla fine del blog
  • Telefonate: indipendentemente dal tipo di attività, poche cose funzionano altrettanto bene nella costruzione della tua attività quanto le telefonate di potenziali clienti. Alla fine dei post del tuo blog, indica semplicemente la tua offerta e un forte invito all'azione: "Per una consulenza gratuita / antipasto / coupon da 20€, chiama ora: 335-111-2222".
  • Moduli lead generation o opt-in: per alcune offerte o tipi di attività, i numeri di telefono potrebbero non essere il metodo di contatto preferito.
    Se stai creando un elenco di iscritti per la tua mailing-list e newsletter, la fine di un post sul blog è un ottimo posto per posizionare un'offerta speciale e un modulo di iscrizione; lo stesso vale per i moduli di lead generation (che richiedono più dati, oltre a nome e email).
modulo contatti in blog per lead generation

=== SUGGERIMENTO EXTRA ===

Per aumentare il tasso di conversione dei lettori/visitatori in contatti o lead non limitarti a posizionare solo un modulo alla fine dell'articolo. Fornisci invece, a seconda della lunghezza del tuo post, più opzioni ai lettori perché la gran parte di loro non leggerà tutto l'articolo ma solo alcune sezioni.

È importante, quindi, che abbiano più possibilità di iscriversi alla tua mailing-list (magari sfruttando delle tecniche avanzate come moduli popup, exit-intent o slide-in che compaiono dopo 15/20" di lettura).

popup per lead generation in blog post
  • Condivisioni e Mi piace sui social: dato l'incredibile potere dei social media di aumentare la tua visibilità online e la sempre crescente enfasi che Google pone sui "segnali sociali" nei loro algoritmi di ranking in ottica SEO, le opzioni per le condivisioni sui social e i Mi piace non solo dovrebbero essere visibili su tutte le pagine del tuo blog, ma non dovresti nemmeno essere timido nel chiedere direttamente condivisioni e Mi piace alla fine di un articolo alle persone che lo hanno apprezzato.

Quanti inviti all'azione si devono usare in un post?

Se sei nuovo nel content marketing e nelle tecniche di conversione del traffico sul tuo sito, sarai timoroso di "chiedere i dati", apparire troppo invadente o "commerciale": fermati subito perché la paura di una promozione eccessiva porta quasi sempre a una sotto-promozione.

Ascoltami bene: è normale che l'autore di un sito guardi spesso i suoi articoli, esaminando ogni elemento e notando ogni modulo di contatto, numero di telefono e widget di social media...

Ma il tuo pubblico non lo fa: probabilmente non vedrà nemmeno la maggior parte degli elementi di conversione e lead generation nelle tue pagine web.

Questo è il motivo per cui molti dei migliori esperti di marketing online e i grandi marchi utilizzano più "unità di conversione" su ogni pagina. Ti consiglio di utilizzare almeno 4 elementi di conversione su ogni pagina del tuo sito. La chiave è utilizzare diversi tipi per evitare una promozione eccessiva pur ottenendo un alto tasso di conversione.

Ad esempio, nella pagina di un articolo del tuo sito, potresti usare una combinazione di queste tecniche di conversione e lead generation senza peggiorare la navigazione e l'esperienza utente:

  1. Un numero di telefono nell'intestazione
  2. Un modulo di attivazione nella barra laterale
  3. Un'offerta speciale (e-book o video) nella barra laterale
  4. Un invito all'azione alla fine dell'articolo
  5. Un widget di condivisione sui social media all'interno dei tuoi contenuti o sulla sinistra
  6. Una sezione "lascia un commento" sotto l'articolo

L'importante, però, Ã¨ misurare le conversioni, prestando attenzione a quali pagine e offerte convertono meglio e modificando di conseguenza i layout sia del singolo post che tuo sito.

controlla sempre le conversioni e non smettere di ottimizzare la pagina

Utilizza questo modello di Creailtuocorso.it per velocizzare lo sviluppo dei contenuti del tuo blog e produrre più rapidamente post o articoli di alta qualità e molto efficaci.

Non considerare il sistema come troppo "rudimentale": questo semplice approccio in 6 passi al blog copywriting viene utilizzato da alcuni dei siti e dei marchi più popolari in circolazione.

Ciò che conta di più è che pubblichi qualcosa il prima possibile, senza cercare subito di scrivere un post perfetto.

Inizia subito: fatto è meglio che perfetto

Quando inizierai a fare esperienza e pratica nello sviluppo di contenuti e nel blogging espanderai sicuramente il tuo portfolio di formati di articoli e li personalizzerai a tuo piacimento, inventandone anche di nuovi, diventando sempre più bravo, veloce ed efficace.

Ora è il Tuo Turno


Uau, ho messo davvero TANTA carne al fuoco in questo articolo e spero ti sia proprio piaciuto.

Oggi dovresti ormai sapere tutto quello che ti serve per scrivere un post mitico e semi-perfetto.

Ora voglio sapere cosa ne pensi tu:

  • Quale consiglio tra questi ti è piaciuto di più?
  • Che modello di post pensi di usare la prossima volta?

In ogni caso, fammelo sapere nei commenti qui sotto. Rispondo A TUTTI personalmente e con una rapidità che non ha eguali...

lascia un commento e condividi sui social
>