Immerso nel fango fino alle orecchie…

Stamattina mi sono imbattuto su Facebook in un video virale che parlava dell’importanza di far giocare i bambini piccoli nel fango.

Citava benefici su creatività, sistema immunitario, rilassamento

E, tutto sommato, considerando il successo planetario che ha avuto Peppa Pig e le sue pozzanghere di fango, come dargli torto?

Ricordo interi pomeriggi (ormai decenni fa) passati per i prati e boschi a giocare con gli amici in cui tornavamo a casa quasi irriconoscibili.

A giorni ci voleva quasi la canna dell’acqua per capire di chi era il figlio, ti ricordi?

Il punto è questo

Vera o no che sia questa storia del fango (e sono molto favorevole al sì, con buona pace delle giovani mamme inorridite, mia moglie inclusa…) una cosa è indubbia:

questo messaggio, apparentemente in controtendenza,
fa breccia in mezzo al rumore di fondo in cui siamo immersi.

E non solo…

Quando il messaggio è così chiaro ed evidente questo rappresenta un duplice vantaggio per te:

  1. ti rende immediatamente percepibile come “diverso” e più interessante
  2. facilita mostruosamente lo sviluppo di un brand, corso, prodotto correlato al messaggio

In pratica non solo risparmi tempo perché hai le idee più chiare su quello che devi fare, ma questa chiarezza è un FARO nella scelta dei tuoi potenziali clienti.

Perché il messaggio che passi non è banale ma URLATO

E non con i modi beceri ma perché risalta in mezzo alla restante uniformità.

Quindi tempo guadagnato nello sviluppo e più potenziali clienti di un tuo prodotto o servizio.

Interessante, vero?

Vorresti sapere anche tu come creare un messaggio del genere?

Riesci ad immaginarti che razza di calamita sarebbe per nuovi iscritti alla tua lista o nuovi clienti per il tuo business?

Ne parlo in questo webinar a porte chiuse, 100% inedito nel panorama italiano.

>> https://creailtuocorso.it/big-idea-bootcamp-lista-attesa/

Ora, fango a parte, ricordati almeno questo

quando hai una grande idea tutto il resto del lavoro è in discesa.

Davide “tutto infangato” Rampoldi

P.S. Ci saranno solo 100 posti disponibili nel webinar, quindi iscriviti immediatamente a questa speciale lista d’attesa per essere avvisato immediatamente dell’evento e non rischiare di restare escluso.

Lascia un commento